Conviviale - Visita del Governatore

11 settembre 2018 ore 19,30
Hotel Monaco

 

Visita del Governatore

La visita del Governatore è il momento istituzionale più importante nella vita di un Club. Il club di Venezia ha accolto, con partecipazione ed entusiasmoRiccardo De Paola, Governatore del Rotary International Distretto 2060 che, con il suo stile diretto ed efficace, ha trattato argomenti interessanti ed attuali. Nel corso del suo intervento ha evidenziato come al giorno d'oggi il Rotary faccia fatica a scendere nella comunità, mentre invece ha la potenzialità di ingenerare una reale trasformazione virtuosa nella gente, grazie ai valori di onestà e moralità sui quali si fonda ed in virtù della capacità dei suoi soci di supportare ed amare il prossimo. 

Da qui la necessità che i Rotariani siano consapevoli del fatto che il mondo ha bisogno del Rotary, ed i rotariani sono chiamati a dare il loro esempio ed il loro contributo disinteressato, ricordandosi che "siamo rotariani 24 ore al giorno per tutta la vita".
Una serata davvero speciale che ha visto l'ingresso nel club di due nuovi soci, Federico Rossi e Gian Antonio Simoni e, la nomina di una socia onoraria, la past President Innner Wheel Marisa Pavese, due invece i PHF assegnati ai soci Letizia Michielon e 
Giovanni Alliata Di Montereale.

visitaGovernatore1

visitaGovernatore3

visitaGovernatore5

visitaGovernatore4

visitaGovernatore2

I ragazzi del nostro club hanno incontrato il governatore
durante la visita al nostro club padrino Rotary Venezia

 

 

Visita del Governatore

 

governatore

LETTERA DEL GOVERNATORE - SETTEMBRE 2018

Non posso in questa mia non rivolgere un pensiero a quanto accaduto nel mese di agosto a Genova. Una tragedia che ha scosso violentemente le coscienze di ognuno di noi.

L’amico Gian Michele Gancia, Governatore del Distretto ligure 2032 ha saputo descrivere con grande energia e lucidità il nostro stato d’animo: “fatti che lasciano senza parole e suscitano rabbia unita al cordoglio per le vittime innocenti dell’ incuria e di molta superficialità”.

Abbiamo poi assistito ad uno scatenarsi di commenti, sfoghi, prese di posizione , strumentalizzazioni, dotte dissertazioni di presunti esperti, informazioni confuse, e spesso purtroppo fasulle.

E questo senso di impotenza e rabbia è cresciuto, nella consapevolezza di non essere in grado di capire, e con il grande rischio di essere risucchiati in questo vortice di odio che ha attraversato tutto il nostro paese e direi tutto il mondo.

E mi sono chiesto come fosse possibile difendersi da tutto questo, a cosa fare riferimento per non essere travolti , ma soprattutto ho pensato a cosa fosse possibile fare in questi momenti. A cosa potrebbe fare il Rotary .

In questo mese dedicato all’ Alfabetizzazione ed all’educazione di base, ho trovato qualche risposta. Il Rotary si pone l’ obiettivo di ridurre il numero degli analfabeti che ad oggi sono oltre 775 milioni nel mondo!

Ma non solo: si occupa della formazione e dell’ addestramento di moltissimi insegnanti, e della crescita formativa dei giovani. Dona ogni anno centinaia di migliaia di dollari per le borse di studio di giovani,per lo scambio giovani (RYE) e per l’ organizzazione di seminari di formazione di Leader (Ryla e Ryla Junior).

L’ istruzione, a ragione, è considerata una delle più importanti aree di intervento del Rotary nel mondo e l’ obiettivo è quello di rafforzare le comunità nella loro capacità di provvedere alla formazione di base dei giovani e degli adulti.

E proprio in queste attività che il Rotary può fare la sua parte. “L’istruzione è la più valida difesa della libertà” è stato detto. Ed in questi giorni ne abbiamo avuto la certezza.

Molti uomini hanno combattuto e lottato per permettere a tutti di raggiungere un adeguato livello culturale sino al punto che nelle Costituzioni dei molti Stati nel mondo è sancito il diritto allo studio dei cittadini , cioè il diritto ad una istruzione sufficiente a garantire ad ognuno la difesa della propria libertà.

La capacità di analisi, l’adozione di una struttura di pensiero indipendente e dinamica, l’ impermeabilità ai continui condizionamenti cui siamo sottoposti, la disponibilità all’ apprendimento ed all’ ascolto, il rispetto delle opinioni altrui, sono strumenti indispensabili per districarsi in un mondo che sempre più considera le persone come dei “target” e non come individui che tentano di realizzare le proprie aspirazioni ed i propri sogni.

Il Rotary con le sue attività può regalare a molte persone la libertà di pensiero, la capacità di comprensione della realtà e della sua relatività, e può tracciare il sentiero attraverso la promozione dei propri valori : amicizia, condivisione, amore , cooperazione e altruismo allora possono e devono prendere il posto della rivalità, dell’ egoismo, dell’ odio, del protagonismo e dell’ interesse personale.

I Rotariani , possono e devono mettere a disposizione della comunità il loro straordinario potenziale di professionalità e conoscenza , al fine di evitare anche che possano ripetersi tragedie come quelle di agosto , ma soprattutto allo scopo di impedire che tutti , prigionieri dell’ ignoranza possano trasformarsi in facili prede degli arrivisti, dei ciarlatani e seminatori di odio.

Il Rotary può far indossare le ali alle nostre emozioni ed ai nostri pensieri , innalzare le nostre prospettive e consentirci così di guardare verso orizzonti sempre più ampi, infiniti, restituendoci la piena consapevolezza della irrinunciabile necessità del diritto di ognuno di poter compiere le proprie scelte con la forza della propria conoscenza, con la forza della propria libertà.

Riccardo De Paola

 

link: be the inspiration rotary 3830