Conviviale: i Service del Club - CO SUEM - ULSS - AIL

martedì 14 marzo 2017
Caserma Cornoldi - Presidio Militare Esercito
Riva degli Schiavoni - ore 19,30

 

  • CO SUEM
  • Dr. Giuseppe Dal Ben - Direttore generale dell'Ulss 3 'Serenissima'
  • Dr. Paolo Caputo - Direttore del Suem 118
  • Dr. Renato Bassan - Responsabile unità operativa complessa di Ematologia
  • Dr. Francesco Paladin - Primario di Neurologia
    In un gremito Salone delle Feste del Circolo Unificato Esercito Army Club - ma soprattutto grazie alla disponibilità del tenente colonnello Raffaele Barcone - ieri sera il presidente Giovanni Alliata Di Montereale ha reso partecipi i soci e numerosi ospiti delle tante iniziative che coinvolgono il nostro club alla presenza del governatore Alberto Palmieri. Due “services” dedicati dal Rotary Club di Venezia al tema della salute hanno costituito il cuore della serata sociale di ieri. Presente come ospite il Direttore Generale dell’Ulss 3 Serenissima, Giuseppe Dal Ben, il Rotary ha infatti consegnato importanti contributi al Suem 118 provinciale e, attraverso l’AIL di Venezia, all’Unità Operativa di Ematologia dell’Azienda sanitaria veneziana. Il presidente Giovanni Alliata di Montereale ha assegnato una donazione di 15mila euro – risultato dei contributi raccolti durante l’asta benefica promossa dalla socia onoraria Maria Luisa Semenzato in accordo con Mariarosa Pavese presidente di Inner Wheel Venezia - a Roberta Nalon, Stefano Aversa e Francesca Bruna Poletto che fanno parte dell’Associazione Italiana contro le leucemie – linfomi e mieloma ONLUS (AIL). A sottolineare il ruolo fondamentale di AIL per la sanità veneziana oltre a Giuseppe Dal Ben - DG Ulss 3 Serenissima, è stato Renato Bassan dell'unione operativa di Ematologia. Nel corso della conviviale è stata presentata l'iniziativa promossa dai ragazzi dell'Interact, giovanissimo sodalizio presieduto da Lorenzo Marzo Magno, che in accordo con il 118 Suem, diretto da Paolo Caputo, consentirà agli studenti del Foscarini, Benedetti e Marco Polo - grazie ai rispettivi presidi Massimo Zane, Roberto Sintini, Annavaleria Guazzieri - di diventare dei primi soccorritori. Interact ha consegnato infatti al Suem 118, una dotazione di cinquanta manichini e un ulteriore manichino completo prosefssionale da utilizzare nelle iniziative di formazione sul primo soccorso. La strumentazione ricevuta permetterà al “Gruppo Progetti Esterni” del Suem di proseguire il prezioso lavoro di sensibilizzazione svolto in particolare nelle scuole. Nel corso del 2016 sono stati 835 gli alunni delle scuole medie e 650 quelli delle scuole superiori a cui il Suem ha portato un messaggio di sensibilizzazione sulla “cultura del soccorso”, nella sua parte di attenzione al prossimo ma anche nella oarte di concreta applicazione delle tecniche salvavita, dal massaggio cardiaco all’uso dei defibrillatori. E, con orgoglio segnaliamo il grazie che abbiamo ricevuto dall’azienda sanitaria. “Il Rotary Club – ha sottolineato Dal Ben – sostiene due eccellenze del nostro servizio sanitario: si affianca al grande lavoro svolto dal Suem 118 sul territorio, fatto di mezzi dispiegati per l’emergenza-urgenza, fatto di persone che sono ogni giorno in campo a tutela della salute dei cittadini, ma fatto anche dell’impegno del Suem per la divulgazione e la sensibilizzazione, anche dentro alle nuove generazioni; ma altrettanto importante è sostenere un Reparto, quello di Ematologia, il cui lavoro, in particolare nel settore della ricerca applicata alla cura, non solo va a vantaggio del Venezianai in un ambito clinico delicatissimo, ma è riconosciuto, per il suo valore, a livello nazionale e internazionale”. Altro importante dono, del valore di 5mila euro, è stato attribuito alla Fondazione Stefano Borgonovo Onlus che che dal 2008 contribuisce attivamente alla ricerca sulla SLA - Sclerosi Laterale Amiotrofica - service che il club di Venezia ha sostenuto in occasione del Gran Galà di Carnevale organizzato insieme all'Inner Wheel. A spiegare la mission della fondazione è stata invece Chantal Borgonovo che ha ricordato, tra l’altro, la figura del marito Stefano, calciatore e allenatore. Toccante il pensiero del socio Francesco Paladin, primario di neurologia, nei confronti di Danilo Mainardi, stimato socio del nostro club dal 1 gennaio 1975, protagonista della vita culturale e scientifica italiana ed internazionale. Tutti noi ricorderemo con affetto la figura di Danilo: uomo, professionista e rotariano! Tra i tanti ospiti si segnala la presenza di: Jean Pierre Bloch (Rc Lisboa), Severino Rigo (RC Roma), Josiah Meadows (sedicenne e vincitore assoluto dell’International Latin Competition), Carlo Albergo Tesserin (Lions) e Roberto Bonzio, “giornalista curioso”, che ha lasciato l’agenzia di stampa Reuters per dedicarsi a tempo pieno al suo progetto multimediale dopo una esperienza di alcuni mesi a Silicon Valley. Per il suo lavoro gli Alumni dell’Università di Venezia lo hanno premiato con il titolo di Cafoscarino dell’Anno. Nel 2014 è stato nominato fra i Digital Champions italiani, ambasciatori dell’innovazione per l’attuazione dell’Agenda Digitale per l’Europa.

 

mainardi

Danilo Mainardi

video: Rotary Club Venezia (Conviviale 14/03/2017)